Salta al contenuto principale
LOTTA ALLA PSA. NUOVE FRONTIERE?

LOTTA ALLA PSA. NUOVE FRONTIERE?

Una recente ricerca ha evidenziato che  i cinghiali possono essere immunizzati contro la peste suina africana con un nuovo vaccino somministrato agli animali con il cibo. La ricerca è stata pubblicata nella rivista "Frontiers in Veterinary Science" e si tratta di un primo rapporto. Molto interessante il fatto che l'immunità potrà essere trasmessa con il contatto con gli  individui immunizzati. La ricerca è solo in una fase iniziale e saranno necessari ulteriori sviluppi ma mi pare siamo su una buona strada.

Devo dire che me lo aspettavo dal momento che lo scorso anno il programma Horizon 2020 aveva messo a disposizione ben 10 milioni di euro per progetti di ricerca aventi ad oggetto il vaccino. Feci un appello in proposito, ripetutamente, per  sollecitare le autorità Italiane e Sarde competenti in materia ad aderire a questi progetti ma non mi risulta che vi sia stata adeguata sensibilità.

Bravi gli spagnoli, chapeau!

Questo il link della pubblicazione scientifica

https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fvets.2019.00137/full

Di Valeria Soru